Google ha annunciato oggi un massiccio rinnovamento del suo business di Google Maps: la nuova piattaforma di Google Maps promette prodotti API semplificati, un’esperienza cliente semplificata, un unico piano tariffario con fatturazione pay-as-you-go, supporto gratuito, un’unica console e nuovo soluzioni industriali. La presa? A partire dall’11 giugno, avrai bisogno di una chiave API valida e un account di fatturazione di Google Cloud Platform per accedere alle principali API di Google Maps.

Google ha aperto Google Maps agli sviluppatori nel lontano 2005. L’attività delle API di Maps è rimasta sostanzialmente la stessa da quando, nonostante i problemi di mappatura risolti utilizzando le API, sono diventati sempre più complessi.

Si suppone che la piattaforma di Google Maps risolva questo problema per gli sviluppatori ridimensionandoli man mano che il loro business cresce (oi loro picchi di utilizzo). Ovviamente, ciò che Google addebiterà sarà proporzionato a te.

API

Le principali API di Google Maps aiutano gli sviluppatori a creare app ed esperienze basate sulla posizione. Questa versione ha lo scopo di rendere le API più semplici, facili da usare e scalabili man mano che il progetto cresce. Le modifiche sono progettate per funzionare con il tuo codice esistente – non sono richieste modifiche alla fine dello sviluppatore.

Google ha semplificato 18 singole API di Google Maps in tre prodotti principali, in base a quelli che ritiene siano i casi di utilizzo degli sviluppatori più comuni: Maps, Routes e Places. Ecco la ripartizione dei tre:

  • Mappe: aiuta gli sviluppatori a creare esperienze personalizzate e agili che portano il mondo reale agli utenti attraverso mappe statiche e dinamiche, immagini Street View e visualizzazioni a 360 gradi.
  • Rotte: offre ai tuoi utenti il ​​modo migliore per ottenere dalla A alla Z con indicazioni di alta qualità e aggiornamenti sul traffico in tempo reale.
  • Luoghi: aiuta gli utenti a scoprire il mondo con dati sulla posizione ricchi per oltre 100 milioni di luoghi, consentendo loro di trovare luoghi specifici utilizzando numeri di telefono, indirizzi e segnali in tempo reale.

Google spera che questo raggruppamento semplificherà la ricerca, l’esplorazione e l’aggiunta di nuove funzionalità di mappe ad app e siti.

Prezzi e fatturazione

Il precedente standard di business di Google Maps e i piani premium sono stati consolidati in un unico piano di pagamento in base al consumo. Gli sviluppatori pagano solo per quello che usano, con Google che promette pagamenti annuali, impegni anticipati, commissioni di terminazione o limiti di utilizzo. Esiste un “livello gratuito” sotto forma di un credito mensile di $ 200 per tutti gli sviluppatori, che Google prevede coprirà l’utilizzo del 98 percento dei suoi attuali clienti.

In buona sostanza quindi si, bisogna aggiungere il proprio account di fatturazione anche se non ci verrà addebitato nessun costo.

CANALI TELEGRAM
Offerte Spesa Online: t.me/amazonspesa
Sconti moda Donna: t.me/scontidimoda
Offerte viaggi weekend: t.me/offerteweekend
Categorie: Articoli

Lascia un commento